Cosa significa congiunti? I fidanzati possono vedersi dal 4 maggio?

Fase 2. Dal 4 maggio si potranno vedere i congiunti. Ma molte persone si chiedono: posso vedere il mio fidanzato?Facciamo chiarezza.

Posso vedere il mio fidanzato dal 4 maggio? E’ la domanda che si fanno tante persone. Tra le nuove misure indicate dal Giuseppe Conte per la Fase 2 c’è la possibilità di “visite mirate” ai propri parenti. Il presidente ha parlato di congiunti, parola che ha provocato confusione in milioni di italiani che vogliono capire se, ad esempio, possono vedere i propri fidanzati.

Il testo del decreto del 26 aprile dice: si considerano necessari gli spostamenti per incontrare congiunti purché venga rispettato il divieto di assembramento e il distanziamento e vengano utilizzate le mascherine”.

Congiunti fidanzati, Fase 2: ecco il chiarimento nelle faq del governo:

Nelle faq pubblicate sul sito del governo sugli spostamenti per vedere parenti, partner, fidanzati e congiunti si legge quanto segue:

Chi sono i congiunti con cui è consentito incontrarsi, secondo l’articolo 1, comma 1, lettera a), del Dpcm del 26 aprile 2020?

L’ambito cui può riferirsi la dizione “congiunti” può indirettamente ricavarsi, sistematicamente, dalle norme sulla parentela e affinità, nonché dalla giurisprudenza in tema di responsabilità civile.

Alla luce di questi riferimenti, deve ritenersi che i “congiunti” cui fa riferimento il DPCM ricomprendano: i coniugi, i partner conviventi, i partner delle unioni civili, le persone che sono legate da uno stabile legame affettivo, nonché i parenti fino al sesto grado (come, per esempio, i figli dei cugini tra loro) e gli affini fino al quarto grado (come, per esempio, i cugini del coniuge).

Questo il chiarimento del governo sul tema congiunti. Come dovrà essere dimostrato al momento di un controllo, lo capiremo nelle prossime ore.

Aggiornato alle 19.00 del 2/5/2020


Ma cosa significa congiunti? Congiunti vuol dire fidanzati?

I fidanzati sono congiunti? Cosa intendeva Conte? Dal punto di vista giuridico la parola congiunti normalmente non viene utilizzata: di solito si parla di parenti e “affini”, di “unioni civili”, di “conviventi di fatto”. Ma “congiunti” è in effetti una scelta ambigua, poco chiara.

Per il dizionario congiunti corrisponde a “legati da parentela o amicizia”, ma più spesso è un semplice sinonimo di “parenti”. In questo senso, come chiarito anche dallo stesso presidente Conte, non c’è nessun problema per coniugi, quindi marito e moglie, o parenti come fratelli, sorelle, nonni, zie, cugini e via dicendo.

Diventa meno chiaro invece se le unioni civili e i conviventi rientrano nella definizione di “congiunti” utilizzata da Conte. E i fidanzati? Gli amici?

Vedi anche: Fase 2, Conte delude gli italiani. Il calendario riaperture

4 maggio: congiunti, parenti e fidanzati

In molti hanno accolto in maniera critica questa scelta di Conte, perché riflette un concetto ristretto di famiglia. Milioni di coppie italiane, fidanzati e fidanzate, sono separate da mesi, a volte anche da pochi chilometri perché residenti in un comune diverso. Dunque in questo momento si stanno chiedendo: con la Fase 2 che ha inizio il 4 maggio, potrò vedere il mio fidanzato, la mia fidanzata, il mio compagno o la mia compagna?

La risposta, al momento, sembra essere negativa, ma il governo chiarirà nelle prossime ore. Dal 4 maggio sarà dunque sicuramente possibile vedere parenti, mariti, mogli, fratelli, figli. Ma non i propri fidanzati lontani, né, tanto meno, gli amici.

Milioni di coppie di compagni e fidanzati, ma non “congiunti”

Una scelta secondo molti discutibile dato che in Italia ci sono milioni di persone che hanno legami anche lunghi e duraturi che non rientrano in questa definizione.

Va detto che nel decreto non si entra nel dettaglio sulla questione fidanzati, dunque si aspetta che nei prossimi giorni venga fatta chiarezza, ovvero su quali tipi di relazioni siano assimilabili alla categoria dei “congiunti”. Al momento non ci sono ancora delle FAQ ufficiali del governo che rispondano a questo quesito.

Ma, visto quanto detto sopra, è molto probabile che i fidanzati non rientrino nell’interpretazione del governo sui congiunti, che riguarderebbe esclusivamente parenti come figli, nonni, genitori, fratelli e sorelle, cugini, nipoti e coniugi.

Vedi anche: Cosa si può fare dal 4 maggio: ecco la lista

Infine ricordiamo che dal 4 maggio sarà dunque possibile spostarsi fuori dal proprio comune, ma solo all’interno della propria Regione, per motivi di lavoro, urgenze, salute e appunto visite ai congiunti.

Gli spostamenti dovranno comunque essere autocertificati ed effettuati nel rispetto del “divieto di assembramento” (niente mega-pranzi di famiglia, per capirci), della distanza personale di almeno un metro e dell’utilizzo delle mascherine. Questa una delle novità della fase 2 della quarantena scelta dal governo in seguito alla crisi del Coronavirus.

Vedi anche: Ecco cosa prevede veramente la fase 2

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!