Gaza: ucciso reporter italiano

Mentre continuano le trattative per una tregua duratura, da Gaza arriva la notizia che un reporter italiano è rimasto ucciso.

Gaza-Shujaya-dopo-i-bombardamenti

A Gaza un giovane giornalista  Simone Camilli è rimasto ucciso a Beit Lahiya, nel nord  della città. A comfermare la notizia è stata  la Farnesina Il giovane era un videoreporter  romano che  lavorava per  l’Associated Press, e sarebbe rimasto ucciso durante una deflagrazione.

Nel frattempo  al  Cairo si continua a mediare per far durare la tregua tra Israele e Hamas il più a lungo possibile.

 

La tregua di 72 ore

Hamas starebbe valutando una nuova tregua di 72 ore con  Israele, ma intanto anche se con meno intensità continua la guerra nella striscia di Gaza iniziata da Israele lo scorso 8 luglio per difendersi dai razzi di Hamas. La situazione al momento è la seguente: da tempo  si cerca  di trovare una soluzione tra le parti  in Egitto e più precisamente al Cairo, ma Israele pone le sue condizioni  il gruppo islamico di Hamas idem e  alla fine la storia è sempre la stessa, nulla di fatto.

Ora vedremo cosa succederà nelle prossime 24 ore. ricordiamo che in  questo conflitto che dura da 33 giorni  1990 palestinesi per la maggior parte civili sono stati uccisi, tra questi donne e molti bambini,  sul fronte israeliano invece hanno perso la vita sessantasette persone, per la maggior parte militari.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!