Lavorava in un call center, ora è senza voce

callcenter18maggio2012dsw

Di lavoro ci si può anche ammalare, è dimostrato da un allunga casistica. Ma in questo caso siamo di fronte ad un caso nuovo, legato ad uno dei mestieri che negli ultimi anni in Italia è uno dei più praticati specialmente da chi sia in cerca di primo impiego. Infatti una 41enne torinese che ha operato per 9 anni in un normalissimo call center ora soffre di una grave forma di disfonia, ossia per dirla in termine semplici di perdita di voce. La donna è in cura all’Ospedale Molinette di Torino che ha segnalato il caso alla Procura. E il sostituto Raffaele Guariniello, il magistrato più esperto in Italia per quello che riguarda le malattie professionali e che ha rappresentato l’accusa sia nel processo per i morti della Thyssenkrupp che per quelli della Eternit, ha aperto una fascicolo d’inchiesta, al momento ovviamente contro ignoti.

Related Posts

Ben tornato!