Home»Cucina»Cuocere e Cucinare»Come cuocere i carciofi

Come cuocere i carciofi

2
Shares
Pinterest Google+

I metodi di cottura più semplici per cuocere i carciofi.

carciofi cotti

I carciofi sono molto usati nella cucina italiana, ma c’è chi magari non è proprio un asso in cucina e non sa esattamente come cucinarli e ha paura di rovinarli. Ed è un peccato, perché non costano pochissimo e sono molto buoni. Ma cuocerli in realtà è molto semplice.

I metodi principali di cottura dei carciofi sono questi:

  • In padella
  • Lessati
  • Al vapore
  • Al forno

I primi tre metodi forse sono i più facili. Dipende poi da che tipo di ricette vorrete fare, ma se l’obiettivo è cuocere i carciofi per mangiarli nel modo più semplice possibile, allora ecco come procedere. Vediamo nel dettaglio i quattro metodi, ricordando anche che i carciofi – specie alcune varietà, come quelle con le foglie più tenere – sono ottimi da mangiare anche crudi.

Come cuocere i carciofi in padella

La più gustosa ma anche semplice. Pulite i carciofi eliminando le foglie più dure, tagliateli a fettine, metteteli in padella con un po’ d’olio, prezzemolo e se volete sale alla fine. Se necessario aggiungete un goccio d’acqua o vino bianco. All’inizio col coperchio, poi senza. Pronti in pochi minuti.

Come cuocere i carciofi lessati

La semplicissima. Questa è davvero la cottura più elementare, per i pigri: pulite i carciofi, buttateli in acqua bollente con un po’ di sale, lasciate cuocere per 20 minuti circa, poi tirateli fuori e condite come preferite.

Come cuocere i carciofi in umido

Il metodo classico. Una delle tecniche di cottura più semplici e utilizzate. In pratica si tratta dei carciofi stufati: puliteli, metteteli in una casseruola con gli aromi che preferite, aggiungete acqua fino a circa metà del contenitore, cuoceteli coperti a fiamma media per mezz’ora.

Come cuocere i carciofi al vapore

Sana e gustosa. La cottura al vapore è sempre una delle più indicate per le verdure. Questo vale anche per i carciofi, dato che consente di preservare sapore e proprietà nutritive. Come si fa? E’ molto semplice: pulite i carciofi, metteteli nella vaporiera a fuoco basso per circa 50 minuti. Potete condirli prima oppure a fine cottura, prima di impiattare.

Come cuocere i carciofi al forno

Una delle preferite. I carciofi si possono anche cuocere al forno in tantissime ricette. Ripieni, con le patate, ma anche da soli. E’ sufficiente pulirli bene e poi metterli in forno a 200 gradi (con la carta da forno, se non ce l’avete ricordate che ci sono alternative) per circa mezz’ora. Controllateli durante la cottura per evitare che si brucino o si asciughino troppo.

Vedi anche: Ricetta sformato di carciofi video

Consigli generali sulla cottura dei carciofi

Quale che sia il metodo scelto, ricordate sempre di pulire bene i carciofi, lavarli con cura, lasciarli in acqua con un po’ di limone, eliminare le foglie più scure e dure, la cosiddetta “barbetta” gialla, e ovviamente – se ci sono – le spine. Queste regole valgono per tutti i metodi di cottura.

Come si conservano i carciofi

Una volta comprati, i carciofi possono essere tenuti in frigo al massimo una settimana, poi iniziano a rovinarsi. Inutile dire che prima li mangiate e meglio è. Per conservarli al meglio potete metterli in un contenitore con chiusura ermetica, se riuscite a farceli stare, oppure in una busta di carta chiusa (non devono prendere nè acqua nè troppa aria).

Vedi anche:

No Comment

Leave a reply

Previous post

Come essiccare le foglie per le tisane

Next post

Come assomigliare a Gigi Hadid: i suoi trucchi